Due insidie sono presenti nell’aria che respiriamo: batteri e polveri sottili (PM10, etc.)

«Nelle strutture ospedaliere ogni anno in Italia contraggono infezione batterica circa 700.000 persone, causando 15.000 morti» (La Repubblica, 8 ottobre 2010)

«Il mistero della malattia venuta dal cibo…il “fratello” del nuovo virus (Escherichia Coli) fa ogni anno 600 vittime negli USA» (La Repubblica, 3 Giugno 2011)

«L’aria della metropolitana di Milano è inquinata, lo certifica un’indagine Arpa…il PM10 tocca picchi di 327 μg/m3…Un’ora di esposizione a queste concentrazioni di PM10, in metrò, può stimolare crisi asmatiche in soggetti predisposti e suggerisce rischi a breve termine per chi soffre di malattie vascolari» (Corriere delle Sera, 11 dicembre 2010)

Da questi esempi risulta chiaramente come il problema del controllo della qualità dell’aria sia sempre più di fondamentale importanza

Ciò non solo per i rischi clinici in cui si può incorrere negli edifici pubblici (ospedali, supermercati, scuole, alberghi, banche, etc.) e nei mezzi di trasporto (treni, aerei, metropolitane, etc.), ma anche in generale per un miglioramento della qualità dell’aria in uffici e abitazioni private

Per risolvere questi problemi NextMaterials, sfruttando tecnologie sviluppate in collaborazione con il Politecnico di Milano, ha progettato FiltriNext, filtri in grado di abbattere batteri, polveri sottili, composti organici volatili, ossidi di azoto

Forniamo in ogni dimensione:

  • FiltriNext Ni/Ag: in poliestere con struttura di tridimensionale di spessore 3 mm, metallizzati nichel/argento, rivestiti di biossido di titanio, in grado di abbattere soprattutto batteri e particolato solido, lavabili fino a 10 volte in lavapiatti
  • FiltriNext CA: filtri ai carboni attivi di spessore 7 mm rivestiti di biossido di titanio, in grado di abbattere soprattutto composti organici volatili e ossidi di azoto

Le prestazione dei filtri vengono esaltate se usate in abbinamento con:

  • strisce LED UVC, 12 V, 365 nm, in grado di attivare la fotocatalisi
  • lampade UVC Air Knight, 254 nm, ad altissima efficacia germicida

per la scelta e l’acquisto delle quali possiamo fornire tutte le indicazioni necessarie

Filtri Next possono essere utilizzati:

  • in impianti di riscaldamento, condizionamento e in sistemi di ventilazione dell’aria già esistenti
  • sulle griglie di immissione dell’aria (senza necessità di intervento specialistico)
  • in frigoriferi domestici o banchi frigorifero di negozi e supermercati per migliorare la sicurezza a la conservazione di alimenti
  • in depuratori appositamente progettati

La tecnologia è stata oggetto di pubblicazioni scientifiche realizzate da ricercatori del Politecnico di Milano

Per informazioni e ordini: info@nextmaterials.it – (+39)3468506457

Pubblicazioni connesse:

Del Curto, Barbara, Tarsini, Paolo, Cigada, Alberto (2016). Developing of a photocatalytic filter for the control of the indoor air quality. JOURNAL OF APPLIED BIOMATERIALS & FUNCTIONAL MATERIALS, vol. 14, p. 496-501, ISSN: 2280-8000, doi: 10.5301/jabfm.5000336

G. Candiani, B. Del Curto, A. Cigada (2012). Improving indoor air quality by using the new generation of 
corrugated cardboard-based filters. JOURNAL OF APPLIED BIOMATERIALS & FUNCTIONAL MATERIALS, vol. 10, p. e157-e162, ISSN: 2280-8000, doi: 10.5301/JABFM.2012.9705

G. Candiani, B. Del Curto, C. Malloggi, A. Cigada (2011). Development of novel cardboard filters very effective in removing airborne bacteria from confined environments. JOURNAL OF APPLIED BIOMATERIALS & BIOMECHANICS, vol. 9, p. 207-213, ISSN: 1722-6899, doi: 10.5301/JABB.2011.8922